Ricerca personalizzata

Vendo rustico casale a Pico (FR)

Vendo rustico casale a Pico (FR)
con 20000mq di terreno e progetto approvato di demolizione e ricostruzione. Prezzo 90000€ no agenzia. Se interessati contattemi su elia.cuoco@gmail.com

martedì 10 maggio 2011

Vivere e sopravvivere a Venezia

martedì 10 maggio 2011
Ritorno su questi schemi dopo mesi e mesi di latitanza :) sono infatti ritornata al mio cazzeggio naturale, nonchè al mio stato di eterna traslocatrice: sono appena approdata (mai miglior verbo) a Venezia e ci rimarrò fino a luglio per poi rispostarmi in luogo e data ancora da destinarsi...
In questo post vorrei quindi parlare della mia vita sulla laguna e dare qualche dritta utile, che qui è già scomodo vivere, se poi non si conoscono alcuni "trucchetti" si rischia di spendere davvero tanto.

Iniziamo con i trasporti.
Normalmente chi viene a Venezia da turista fa un abbonamento turistico per uno o più giorni e muoversi quindi liberamente con i vaporetti; per uno invece che rimane in questa città per più tempo e pensa di muoversi spesso (e con spesso intendo almeno un viaggio al giorno) con i mezzi pubblici ci sono diverse possibilità di abbonamento.
Innanzitutto si deve fare la carta Venezia, che costa 40 euro e da diritto a pagare le corse dei vaporetti 1,20 euro per 75' (al posto dei 6,50 euro della tariffa ordinaria di 60'), e poi decidere quale sia l'abbonamento più adatto alle vostre esigenze:

- Abbonamento mensile vaporetti + autobus Lido o trasporti urbani terraferma 28 euro
- Abbonamento mensile vaporetti + autobus Lido + trasporti urbani terraferma 33 euro
- Carnet da 10 corse di 75' per vaporetti o trasporti urbani terraferma 10,50 euro

Per fare la carta Venezia vi verrà richiesto un documento e i vostri dati, poi vi verrà rilasciata una card con la vostra foto, nome e cognome dove verrà caricato l'abbonamento scelto.
Conoscere poi le varie linee è il passo successivo e non è detto che sia così semplice. Il vostro migliore amico sarà il sito dell'actv dove troverete tutti gli orari e le varie linee, sia per quanto riguarda la terraferma, che per Venezia vera e propria.
Vi carico invece la mappa di tutte le linee e delle fermate che vengono effettuate, non ci sono gli orari, ma almeno potete avere sempre sotto mano tutti i possibili incastri. E' diventata la mia migliore amica dopo il sito dell'actv!!


Rimanendo in tempo di trasporti, ma spostandoci sui parcheggi, se avete una macchina e non sapete dove parcheggiarla, vi consiglio parco san Giuliano porta gialla. Il parcheggio costa 20 euro al mese (o in alternativa 2 ore per due ore o 5 euro per un giorno intero), mentre il traghetto che poi vi porta a Venezia (e più precisamente ferma a Fondamenta Nuove e a Ospedale) costa 8 euro andata e ritorno, oppure, se si pensa di utilizzarlo almeno due volte a settimana, si può fare l'abbonamento di che costa 40 euro. Tutto questo ovviamente se si ha fatto la carta Venezia. In zona ci sono anche parcheggi gratuiti, ma incustoditi.
Ci sono altri parcheggi, oltre al conosciuto Tronchetto, sia che permettono di arrivare a Venezia a piedi, sia nei dintorni della stazione di Mestre che permette di raggiungere Venezia con un autobus o con il treno (la corsa in treno costa 1,30 euro). Tutti però hanno dei costi piuttosto elevati, anche se sono decisamente più comodi rispetto a quello di san Giuliano, dipende da quanto e come pensate di utilizzare la vostra auto e soprattutto da dove abitate.

Per quanto riguarda invece la spesa, sarà bene acquistare uno di quei carrellini con le ruote oppure aiutarvi con uno zaino se avete intenzione di comprare cose pesanti perchè difficilmente il supermercato sarà vicino casa (e se siete così fortunati sappiate che vi odio!) e comunque basta un solo ponte per sfiancare chiunque se non si è abituati.
L'idea di base è comunque fare come una volta: ossia piccoli acquisti quotidiani, possibilmente al mercato o nei piccoli supermercati, anche perchè spesso non si può fare altrimenti.
In genere i supermercati che si trovano sono piccole Coop, chiamate anche inCoop e i discount Prix, mentre a Mestre c'è l'ipermercato Auchan. Moltissime le bottegucce e le bancarelle da mercato, solitamente aperte solo alla mattina, dove non sempre i prezzi sono così elevati come ci si aspetterebbe, in particolar modo se ci si allontana dalla zona più turistica tra san Marco e Rialto.

Per lo shopping vero e proprio invece la zona è quella di Cannareggio; qui troverete sia negozi per turisti che, per esempio, vendono tessuti, souvenir o oggettini in vetro di Murano, che i negozi di abbigliamento, calzature o quant'altro delle marche più disparate. Se poi nella frenesia delle compere vi venisse fame o aveste voglia di un aperitivo, la scelta tra ristoranti e bar è davvero ampissima. Attenzione però che qui i prezzi sono più alti rispetto alle zone meno centrali.

Per ora mi fermo qua, se qualcuno dovesse avere qualche domanda o curiosità, lasci pure un commento qui sotto.
Besitos a todos!
A presto!

10 commenti:

Posta un commento